Investimenti, con la "Nuova Sabatini" risorse per le piccole e medie imprese

Nei primi mesi di applicazione boom di richieste per le misure a sostegno degli investimenti in beni strumentali delle PMI.

Investimenti, con la "Nuova Sabatini" risorse per le piccole e medie imprese

Mediocredito ha aderito fin dall’inizio alla nuova misura agevolativa “Beni strumentali/nuova Sabatini” promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico e dalla Cassa Depositi e Prestiti, per sostenere gli investimenti in beni strumentali delle PMI.

Una nuova opportunità per le PMI, che diverse aziende hanno già saputo cogliere. Operativa da marzo, la "Nuova Sabatini" ha finora permesso finanziamenti agevolati per 1,5 miliardi di euro di investimenti in beni strumentali.

Mediocredito vanta un know how consolidato nel finanziamento di questa tipologia di investimenti, forte dell’esperienza maturata in Veneto nella gestione della Legge Sabatini, dove la Banca è stata leader di mercato negli anni in cui le imprese facevano uso ricorrente a tale forma di sconto cambiario agevolato.

La misura agevolativa in sintesi

La “nuova Sabatini” mira ad accrescere la competitività del sistema produttivo del paese garantendo un più semplice accesso al credito alle PMI. Si basa su 3 punti essenzialmente:

  • un finanziamento bancario di importo compreso tra 20mila e 2 milioni di euro per realizzare investimenti, in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché in hardware, software e tecnologie digitali.
  • un contributo economico che copre parte degli interessi sui finanziamenti contratti, pari all’ammontare di quelli calcolati su un piano di ammortamento a rate semestrali, con tasso del 2,75% e durata 5 anni;
  • una garanzia sul finanziamento fino all’80% del suo ammontare, tramite “Fondo di garanzia per le PMI”.

 

Cosa devono fare le imprese interessate

Le imprese interessate dovranno inoltrare la domanda di agevolazione e i relativi allegati utilizzando esclusivamente, pena l’invalidità, i moduli disponibili nella sezione “Beni strumentali (Nuova Sabatini)” del sito internet del Ministero www.mise.gov.it.

Il modulo compilato e sottoscritto mediante firma digitale dall’impresa, può essere presentato a Mediocredito con cadenza mensile (in una finestra temporale che va dall’1 al 6 di ciascun mese), esclusivamente attraverso l’invio a mezzo posta elettronica certificata (PEC): mediocredito.segreteriacrediti@legalmail.it.