Menu

Conti e rapporti dormienti

Conti e rapporti dormienti

ART. 1, LEGGE N. 266/2005 – DPR 22 GIUGNO 2007, N. 116
INFORMATIVA AI TITOLARI DI RAPPORTI AL PORTATORE

Si porta a conoscenza della gentile clientela quanto segue:

L’ art. 1, comma 343, legge 23 dicembre 2005, n. 266 ha costituito un apposito fondo nello stato di previsione del Ministero dell’ Economia e delle Finanze, volto ad indennizzare i risparmiatori che hanno subito danni da investimenti sul mercato finanziario, stabilendo che lo stesso fondo sia alimentato con l’importo “dei conti correnti e dei rapporti bancari definiti come dormienti all’interno del sistema bancario nonché del comparto assicurativo e finanziario, definiti con regolamento adottato (…) su proposta del Ministro dell’economia e delle finanze” (cfr. il comma 345) (1). Con il DPR 22 giugno 2007, n. 116 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 178 del 2 agosto 2007) è stato adottato il Regolamento previsto dalla predetta normativa.Il suddetto regolamento prevede quanto segue:

  • sono soggetti alla normativa i depositi di somme di danaro nonché i depositi di strumenti finanziari in custodia ed amministrazione nei casi in cui il loro valore non superi i 100 Euro (art. 2 comma 1, lett. a–b e comma 2);
  • sono definiti “dormienti” i predetti rapporti in relazione ai quali non sia stata effettuata alcuna operazione o movimentazione ad iniziativa del titolare del rapporto o di terzi da questi delegati – escluso l’intermediario non specificamente delegato in forma scritta – per il periodo di tempo di 10 anni decorrenti dalla data di libera disponibilità delle somme e degli strumenti finanziari (art. 1, comma 1, lett. b);
  • verificatosi il periodo di “dormienza” l’intermediario invia una lettera raccomandata a/r al titolare del rapporto (o espone una comunicazione nei locali aperti al pubblico o sul suo sito internet in caso di rapporto al portatore) contenente l’invito ad impartire disposizioni entro il termine di 180 gg. dalla ricezione e l’avviso che decorso tale termine il rapporto sarà estinto e i fondi devoluti al predetto Fondo;
  • per il rapporti il cui periodo di “dormienza” si sia maturato prima della data di entrata in vigore del Regolamento (17 agosto 2007), gli intermediari – a norma dell’art. 7, comma 1 – provvedono entro:
    a) il 17 febbraio 2008 ad effettuare la comunicazione al titolare del rapporto “dormiente”;
    b) quattro mesi dalla scadenza del termine di 180 giorni dalla comunicazione effettuata a norma dell’ art. 3 a devolvere al menzionato Fondo le somme ed i valori non reclamati.

Il rapporto non si estingue se entro 180 giorni dalla comunicazione viene effettuata un’operazione o movimentazione ad iniziativa del titolare del rapporto o di terzi da questi delegati, escluso l’intermediario non specificamente delegato in forma scritta.

Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. Puoi vedere la lista dei cookie installati, vai su configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Li usiamo per fornirti i nostri servizi e contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Comprendono inoltre alcuni cookie analitici che servono a capire come gli utenti interagiscono con il sito raccogliendo informazioni statistiche in forma anonima.

Prima parte2

cm_cookie_mediocredito

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore